UniMove.life – proposte di scambi e trasferimenti per docenti universitari

Il sito UniMove.life aprira’ l’attivita’ nel 2021 al raggiungimento di 20 richieste di iscrizione al fine di garantire un bacino sufficientemente ampio di proposte di scambio.

Iscrizioni 2021
Per chiedere l’iscrizione a UniMove.life per l’anno solare 2021 scrivere dal proprio indirizzo istituzionale a  unimove.life@gmail.com
L’abbonamento 2021 avra’ data di inizio che dipende dalla data di raggiungimento di 20 iscritti e termine il 30 Dicembre 2021.
Su questa pagina sara’ riportato l’elenco delle Universita’ degli iscritti.
L’abbonamento termina il 30 Dicembre dell’anno in cui si è effettuato il pagamento indipendentemente dalla data di effettuazione del pagamento. Il 31 Dicembre è riservato ad aggiornamenti tecnici.
Per i primi 10 iscritti, il costo di iscrizione è pari a 270 Euro comprensivo di iva e spese varie.
Per gli iscritti da 11 a 20, il costo di iscrizione è pari a 300 Euro comprensivo di iva e spese varie.
Per gli iscritti successivi, il costo di iscrizione è pari a 350 Euro comprensivo di iva e spese varie.


UniMove.life una piattaforma a pagamento per pubblicare e cercare proposte di trasferimento / scambio dei docenti universitari italiani (legge 240/2010).

UniMove.life offre l’iscrizione ad un Elenco Riservato di docenti universitari interessati al trasferimento interateneo. Solo gli utenti registrati e in regola con l’abbonamento possono comunicare con gli utenti iscritti all’elenco riservato.

UniMove.life non condivide i dati degli iscritti con il MUR, con universita’ o enti della Pubblica Amministrazione.

Se decidi di registrarti con un indirizzo email non istituzionale (es: yahoo.com, gmail.com, etc.) dovrai inviare una email dal tuo indirizzo istituzionale all’indirizzo unimove.life@gmail.com al fine di provare che sei un docente universitario.

UniMove.life si ispira al seguente articolo di legge:
Scambi/Trasferimenti reciproci tra docenti universitari
Art. 7, comma 3, legge 240/2010 – (Norme in materia di mobilità dei professori e dei ricercatori)
3. Al fine di incentivare la mobilità interuniversitaria del personale accademico, ai professori e ai ricercatori che prendono servizio presso atenei aventi sede in altra regione rispetto a quella della sede di provenienza, o nella stessa regione se previsto da un accordo di programma approvato dal Ministero ovvero, a seguito delle procedure di cui all’articolo 3, in una sede diversa da quella di appartenenza, possono essere attribuiti incentivi finanziari, a carico del fondo di finanziamento ordinario. L’incentivazione della mobilità universitaria e’ altresì favorita dalla possibilità che il trasferimento di professori e ricercatori possa avvenire attraverso lo scambio contestuale di docenti in possesso della stessa qualifica tra due sedi universitarie consenzienti.

I trasferimenti possono avvenire anche tra docenti di qualifica diversa, nei limiti delle facoltà assunzionali delle università interessate che sono conseguentemente adeguate a seguito dei trasferimenti medesimi. I trasferimenti sono computati nella quota del quinto dei posti disponibili, di cui all’articolo 18, comma 4. (Modifica definitiva e strutturale alla normativa senza limiti temporali)